Vincitori 2017

Per l’edizione di lancio (Edizione Zero 2017) il meccanismo di selezione è stato anomalo rispetto a quello previsto a partire dalla Prima Edizione del BeDifferent Art Price 2019, e si è basato esclusivamente sulla partecipazione diretta degli artisti alle iniziative prodotte da 11HellHeaven nel corso di tutto il 2017, visionabili alla pagina del nostro sito istituzionale dedicata agli eventi.
Tra loro abbiamo selezionato i due artisti che maggiormente hanno dimostrato quest’anno di saper fare la differenza. Ecco chi sono:

For Edizione Zero 2017 the selection followed a different  process then for BeDifferentArt Price 2019, and solely relied on the direct participation of the artists to all the initiatives produced by 11HellHeaven during 2017 and published on our page ‘events’..
Among them we selected the two artists that mostly proved this year to make a difference. Here they are:

 

Edizione Zero 2017
“A New kind of Beauty”

ReImmortal (Marco Guglielmi)

Motivazione ufficiale:

Dissacrante e “politicamente scorretto”; la sua commistione tra organi e macchine incarna una Bellezza straniante da futuro post-atomico.
ReImmortal è un artista concettuale “prestato” all’arte visiva dal mondo della musica. Da essa trae le sue ispirazioni e visioni oniriche per dare vita a installazioni tra scultura, video e performing art in cui l’integrazione di materiali organici di origine animale (come galli, topi e cervelli di bue sotto resina) insieme all’uso dei nuovi media allargano a nuovi e inesplorati orizzonti il concetto di ready-made.

ReImmortal was deeply involved in sound for thirty years before moving to vision. Sound still is the deepest inspiration for his avant-garde installations mixing music, video and perforimg art. The integration of organic materials (such as oxen brains under resin) and with the use of new media expand the concept of ready-made to new and unexplored horizons.


RE.MI. 

Motivazione ufficiale:

Un artista che ha saputo sublimare nell’arte la sua divergenza psichica e incarnare una nuova forma di Bellezza macabra e bizzarra.
La candidatura di RE.MI. è una menzione speciale postuma per i meriti di un artista scomparso nel 2011. Un doveroso omaggio a un autentico Viaggiatore di (Oltre)Confine, esploratore dell’inconscio e dei fantasmi più bui della mente attraverso una pittura iperpsichica  bizarra e macabra maestosamente fuori dal coro.

RE.MI. nomination  is to be considered as special mention for merits of an artist who passed away in 2011. It is a well deserved tribute to a true Traveller in unconscious realms exploring the darkest ghosts of the mind through a bizarre and macabre hyperpsychic painting, dreadfully “out of the chorus”.

Aradia Selene Ecate racconta RE.MI.

Dalla Prefazione al Catalogo BeDifferent 2017:
“Da oltre la soglia, al di là del confine” | “From the threshold, beyond the edge”.